Veridiche periodiche

Il Master prevede delle verifiche periodiche della formazione, al fine di valutare il livello di apprendimento dei partecipanti. Le valutazioni della formazione avverranno al termine di ciascun insegnamento sotto forma di esame scritto o orale o redazione e discussione di elaborato scritto. La votazione è espressa in trentesimi.

Stage

Lo stage è inteso come un’esperienza in contesto operativo/professionale/di ricerca con il contributo a un gruppo di lavoro, utilizzo e/o produzione dati, esercizi di programmazione e/o rilevazione strumentale dati, elaborazione dati e scrittura di un breve rapporto. Allo stage sono attribuiti 4 CFU (100 ore).

Prova finale

La prova finale è intesa come uno studio, possibilmente almeno in parte originale, svolto sotto la supervisione di un docente o esperto qualificato. La prova finale deve corrispondere alla stesura di una breve relazione, nello stile di un articolo scientifico, (è accettata la scrittura in lingua Italiana o inglese) e deve essere descritta in una presentazione e in un poster. Alla prova finale sono attribuiti 8 CFU (200 ore).

La scrittura della relazione, la presentazione in forma di intervento a un congresso scientifico e la composizione del poster sono componenti formativi essenziali del master.

Lo Stage e la prova finale possono essere coordinate fra di loro. Per gli stage e la prova finale sono disponibili i laboratori e docenti dell'Università del Salento (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali, del Dipartimento di Matematica e Fisica) dell'Università Parthenope (Dipartimento di Scienze e Tecnologie) e di altri enti che collaborano al master

L'ammissione alla prova finale è subordinata al superamento delle prove di verifica periodiche con voto pari ad almeno 18/30 e alla frequenza minima obbligatoria alle lezioni (fissata al 75%). L’argomento della prova finale sarà proposto dal corsista, sostenuto da un docente o esperto esterno (autorizzato dal consiglio scientifico) e approvato dal Direttore del Master. L’elaborato finale sarà discusso dal corsista e vagliato da una apposita Commissione composta da un minimo di tre commissari, nominati dal Direttore del Master, dopo aver consultato il Consiglio Scientifico.

Il punteggio della prova finale consiste della valutazione dell’elaborato (fino a 6 punti), della capacità espositiva (fino a 2) e della qualità del poster (fino a 2). Per la valutazione dell’elaborato, la commissione si avvarrà della breve relazione di un lettore (nominato dal direttore del master, dopo aver consultato la commissione) che dovrà contenere un giudizio: eccellente, buono, sufficiente, scarso, inadeguato (la valutazione “scarso” è la minima richiesta per il conseguimento del titolo)

Votazione finale

Il punteggio finale del master è dato dalla media ponderata (sui CFU) dei punteggi delle singole verifiche, tradotta in centodecimi e arrotondata all’intero superiore se la prima cifra decimale è tra 5 e 9, a quello inferiore in caso contrario, cui si somma la valutazione della prova finale. Per conseguire la lode, si richiede un punteggio finale superiore a centotredici.